venerdì 1 giugno 2007

Massima

Ieri sera con Gianluca e Francesco abbiam fatto l'Aperisiso allo Hugo's. C'era presa di fare i belli. Lo Hugo's e' il locale piu' fashion, cool, trendy, up-town, dress-code, e altri comici aggettivi, della citta'. 100 dollari per tre pizze e tre birre. E' stata la prima e ultima volta. Arrivati, incontro 3 patatissime colleghe dell'agenzia. Tre account di portata metafisica. "Helloooooooo, lovely to have you here! Fun, cool, three italians...join us!". Ci invitano a sederci con loro. Si parla, si cazzeggia, si scherza. Tutto procede all'italiana. Dopo 5 minuti, c-i-n-q-u-e, ci dicono gentilmente che li stano raggiungendo gli account del nostro cliente Absolut Vodka. Aperitivo di lavoro. Noi dobbiamo alzarci subito e muovere le chapette. Vabe', grazie lo stesso. Ci mettiamo all'interno del locale, strapieno. Ordiniamo le 3 pizze. Mangiamo a tozzi e bocconi. In piedi. 100 dollari. Ok, ok. Fino qui ok. A fine aperitivo ci accorgiamo, simpaticamente, che quelli di Absolute non hanno mai raggiunto le nostre tre patatissime account al tavolo. Hahahahah. Ma che carine ste australiane. Te liquidano in 5 minuti, con simpatia, elegantemente. Cmq il vero bordello e' successo dentro. Ci siamo messi a rileggere insieme la lettera di protesta che ho mandato all'ADCI e alla creativita' italiana, troppo impegnata a discutere di fuffa e ignara a mio avviso del vero problema della comunicazione nel nostro paese. Sembravamo 3 braveheart. Uno de spinaceto, uno de Roma 70, l'altro de Giuliano Dalmata. Fomentati come pochi. 3 amici al bar che vorrebbero cambiare il mondo. Destinati a qualche cosa in piu'. Tipo quelle gnocche assurde che ci sono qui! Ma ragazzi e' il delirio! Non riuscivamo piu' a parlare ad un certo punto, distratti dalla costante e variegata presenza di donzelle bellissime. Roba dell'altro mondo. Infatti ci stiamo. heheheheh. Tutto e' finito in bianco as usual. Birra e grasse sisate. Pero' ho tirato fuori la massima della serata.

"L'Australia e' un paese calmo e pieno di belle donne.
Praticamente l'unica cosa tesa e' il pisello."

Brindisi e controbrindisi a sta minchiata. Che pero' mi e' piaciuta troppo. Al solito ho cominciato a ridere gia' mentre mi stava venendo. Gianlu e Solfrins mi hanno compasiso.
Vabe' alla fine e' stata una serata molto carina. Ci siamo divertiti. Soprattutto le 3 account.

Oggi che e' venerdi' invece, pranzo all together regolare in agenzia. Ma stavolta non mi e' piaciuto. Roba troppo strana. Bleah. E ho saltato i massaggi n'altra volta. Ma porca miseria! Non ho letto la mail in tempo. Oh damn! (the club has to close in a minute. Can I get you numba beba, so you can let me go get in ya.).

Stasera poi festeggiamo Francesco al "Mars Lounge", il locale dove Kinna, all'inizio-inizio, aveva fatto il farewell party. Ma che e' il locale dei Party? E' incredibile! Ci vai quando Party, ma non sai quando Torny. Che storia!
Cmq celebriamo il prode Solfrins, che ha trovato lavoro come account in una Agenzia di pubblicita'. Dopo essersi licenziato anche lui, da McCann Roma, e aver praticamente fatto quello che ho fatto io. Due imbecilli. O due illuminati? Mah, ai posters l'ardua sentenza.

2 commenti:

Stefano ha detto...

....OGNI MONDO E' PAESE...

QUANDO TROPPO TE LA TIRI..
IN BIANCO SEMPRE VAI....

Marta ha detto...

le tre account è una delle cose più divertenti che io abbia mai sentito. mentre leggevo, me le immaginavo...super tirate che se la tirano. sei una meraviglia. dovrai scrivere un libro, quando tornerai, lo sai vero?!
baciotto, australosisotto!