martedì 31 luglio 2007

Siso to Surf



Come un piccolo Rocky Bilboa (si, sono abbronzato...), mi sto allenando duramente per l'importantissima, storica, strafamosa, oceanica, Corsa di Sydney, la 'CITY TO SURF'. 14 kilometri di passione dal centro della citta' (Hyde Park) a Bondi Beach, passando tra le salite e le discese di tutti gli Eastern Suburbs. Un guerriero. Da un mesetto sto andando a correre 4 volte la settimana, 8 km a botta. Sabato e domenica mattina fissi, piu' due volte a scelta prima o dopo il lavoro. Di solito dopo, alle 7 am c'e' ancora da gelarsi. Scendo di casa, mi faccio tutto Darling Harbour, poi King Street Wharf, di li' costeggio il molo infinito (mentre guardo degli appartamenti sul mare da svenimento) che finisce a The Rocks. At The Rocks passo sotto l'imponente Harbour Bridge, godendomi la vista mozzafiato su North Sydney. Giro la testa di nuovo sulla strada e, dopo aver fatto 'pit stop' al negozio di Giorgio "Willy Wonka" per qualche caramella al volo (una 'volamella', una volta me le ha tirate mentre passavo...) sono a Circular Quay, piena di traghetti grassottelli che vanno e vengono allegramente tra le baje. (Intermezzo: ma una baja piena di cani e' una "abbaja"?). Quindi giro tutt'intorno e sono davanti all'Opera House. Seguo il suo perimetro, ma spesso mi fermo a meta', per fare stretching, con l'ipod nelle orecchie e le barche che veleggiano davanti. Indi riparto e proseguo per i Bothanical Gardens. Li attraverso, senza fare a meno di ammirare ogni volta le magnifiche piante e le magni-fiche che incrocio. Questo e' il punto in cui corro all'indietro. Dai giardini poi risalgo fino alla zona del Domain, un grande prato verde, dove nascono speranze, che si chiamano ragazzi...questo e' il grande prato dell'amooooooooorrrrr. (A volte lo percorro per due giorni di seguito, Oggi e Domain). Fatto il Domain, sto quasi fatto pure io. Ma 'tiro su' (mamma scherzo eh, lo sai che non mi drogo) fino ad Hyde Park e da li' chiudo il girone panoramico lungo il 'groundline' della City arrivando a casa.



E non potete capire che emozione fare tutto questo percorso di notte. Attraversare Sydney di notte e' come correre attraverso il cielo stellato. Penombra e calma sono i soli collegamenti che ti portano a tracciare le linee della tua corsa tra le persone, fino alle prossime punteggianti luci delle case. E allo stesso tempo senti che questa citta' e' tua. Anzi, che tutto il mondo e' tuo. E i piedi viaggiano sicuri, perche' si fidano di quello che stai costruendo con le tue mani. Perche' quella che stai facendo e' piu' di una corsa per una gara. E' una corsa per diminuire la panza.
E quando finisci ti applaudi da solo, Bat-Man.

Tantissimi si stanno preparando a questo evento. Ad ogni ora del giorno si vedono persone di tutte le eta' che corrono. E' vibrante osservarli. E' vibrante osservare tutta questa partecipazione, questa voglia di esserci insieme, anche solo per camminare magari. Perche' il bello di questa manifestazione, e' che e' una manifestazione vera a propria. Un po' come accade anche a Roma. Tutta la citta' scende lungo il percorso, indipendentemente dai corridori professionisti. C'e' chi arriva pitturato da puffo, chi mascherato da gorilla. In tipico stile 'take it easy' insomma.
Io mi sa che mi vesto da Sisotto.
E poi? E poi tutti al mare, a mostrar le chiappe chiare, n'e' vero.

Ora scappo da lavoro. Chiedo scusa, ma sono di corsa.

http://city2surf.sunherald.com.au/index.asp


2 commenti:

sveva ha detto...

Siso, ma che niente niente mi stai diventando anche uno sportivo in perfetto stile Aussie?
guarda, cerca solo di non tornare anche alto, biondo e con gli occhi azzurri, sennò non ti riconosciamo quando ti veniamo a prendere in aeroporto!
baciotto sisotto!

L'AustraloSisotto ha detto...

Diciamo che sto puntando a riavere la tartaruga sulla pancia, dal lato giusto. :-) Ma e' l'unica cosa che cambia. Solo per essere riconoscibile al ritorno, restero' l'hobbit castano dall'occhio verde sisotto. E sempre con petto virile annesso. Depilato giammai! Mashchio come pochi.
Saro' per molti, ma non per tutti.
Ciao Sevi', baciotto sisotto anche a te.