giovedì 20 settembre 2007

Alla mia terra



"Un uomo è dove è il suo cuore, non dove è il suo corpo."
(Gandhi)


Con tal parole grande Gandhi,
alla mia terra mi rimandhi.
Non la trovi sugli atlandhi,
me fai pure fa du piandhi,
se ce penso e' qua davandhi.

La montagna co' gli aliandhi,
campi a giugno emozionandhi,
notti vivide e pulsandhi,
frutti teneri e invitandhi.

Ecco il lago, coi pescandhi,
le foreste frondeggiandhi.
I ricordi sono tandhi,
non mi bastano gli istandhi.

Le risate traboccandhi,
le partite appassionadhi,
le mangiate un po' abbondandhi,
le serate affascinadhi.

Un bel gruppo di birbandhi,
le battute, i giochi, i candhi,
passeggiate estenuandhi,
e i momenti piu' importandhi.

Son pensieri i miei anelandhi,
nostalgie scombussolandhi.
ma con forza, no rimpiandhi,
io sorrido e vado avandhi.

Che' tra gli angeli trionfandhi,
e le stelle degli amandhi,
un amico tra li sandhi
ci protegge a tutti quandhi.

Alla mia terra.
Siso.

12 commenti:

sveva ha detto...

noooostaaaaaalgia, nostalgia canagliaaaaaaaaaa, che ti prende anche quaaaaando non vuooooooooooi!

ti voglio bene siso, stai su col morale, ok?

Pina ha detto...

Stupenda la nuova casa Siso!
Complimenti!!! per la scelta.


CON ORGOGLIO DI MAMMA!
un bacio tenerissiiiiiiiiimo

MA... MI CHIEDO DOVE TROVI GLI SPUNTI PER QUESTA POESIA RIT...MATA?
OH TI FA PROPRIO BENE A STARE A TESTA IN GIU'

Ciao ... a domani
CON AMOREDI MAMMA

L'AustraloSisotto ha detto...

Si si, certo che sto su! ;-)
Ma mi era venuto lo spunto per la poesia e allora ho liberato le corde.
Cmq, e' nei momenti giu' che ho rivalutato e apprezzato a fondo, for once in a lifetime, i versi di Albano (sono verissimi!) oppure 'Italia' di Mino Reitano, o ancora Toto Cutugno. A rega' questi so' poeti sottovalutati...

Ciao Mammi', t'e' piaciuta la poesiola? Ci sentiamo oggi. Ah, non te l'ho ancora detto, ma m'hanno pure fatto fare l'attore per lo spot tv della campagna per cui ho fatto le foto.
Mi sono divertito troppo. Tra poco saro' in TV e sul giornale. Che tajo Ma', non mi sto perdendo un'esperienza. A dopo, siso.

Anonimo ha detto...

Qualche tempo fa, per la prima volta, mi è capitato di inciampare nel tuo blog in maniera inattesa e per certi versi assurda. Ora mi hai "incatenato" a tal punto da non poter fare a meno di leggerti. Siso, sei altamente addictive!
Anche io ora vivo fuori dall'Italia, non così lontano, ma... beh mi ritrovo a condividere le tue emozioni, gli sconquassi interiori provocati dalla nostalgia e allo stesso tempo l'adrenalina per questa realtà nuova a lungo anelata che giorno dopo giorno ti fa sentire di nuovo viva come da tempo non ti sentivi più.. Beh che dire, senza saperlo, senza volerlo, sei diventsto un amico. E chissà che non ci si incontri a Roms prima o poi!
Per ora... Continua così!

ALE

L'AustraloSisotto ha detto...

A Svevi', m'e' venuta in mente una considerazione: Aho, ma certo che venendo da Bulgari, poi e' un attimo ad anda' a lavora' da Ungaro. No?! :-) Ciaoooo Mittticccaaaaa!

L'AustraloSisotto ha detto...

Ciao ALE,

allora, anche se in paesi diversi, oltre che 'amici', direi che possiamo definirci anche 'compagni di viaggio'. Beh, compagna di viaggio, quando mi hai definito 'addictive' mi hai fatto fare una bella risata. Grazie! Mi fa piacere che segui il blog e che condividi le stesse sensazioni. Ma tu dove sei? Io mi sento che stai in Spagna, boh non lo so vado a intuito. Cmq, dovunque tu sia, ti ringrazio per le parole e per avermi considerato 'amico', un amico addictive ovvio...
Beh, allora ci si vede sul blog, o magari prima o poi a Roma. :-) Buon 'viaggio', continua alle grande anche tu.

Anonimo ha detto...

...Ti rispondero' con un celebre estratto che probabilmente riconoscerai:

"London."
"London?"
"London?"
"Yeah, London. Do you know? Fish and chips, bad weather, worse food, Mary f****** Poppins... London!"

The Snatch
(non ricordo se era l'ordine esatto ma penso sia a questo punto chiaro...)

Ergo... Un saluto da Londra!
Torno a lavorare adesso...

Ciao!

Alessia
:-)

Francesca ha detto...

La tua poesia è in stampa...solo chi è veramente perticanese dentro può emozionarsi e tu ci sei riuscito.Baci,Francy

Francesca ha detto...

...dimenticavo...GRAZIE!Un bacio da tutti noi,Francy

L'AustraloSisotto ha detto...

The Snatch. Non l'ho mai visto ma l'estratto e' esaustivo, mi ha incuriosiso :-). Let's have a look.

E tu che ci fai allora a Londra, tra bad weather, worse food e Mary f. Poppins?

Ciao Alessia,
Un baciotto downunder.

P.S.
Qui fanno molto gli indipendenti, ma la nuvolona della regina Elisabrutta c'e' sempre ;-)

L'AustraloSisotto ha detto...

Francy,
ero emozionato mentre la scrivevo. Sono contento di essere riuscito a trasmetterlo. :-)
Un grande abbraccio a tutti voi.
E' sempre come se fosse qui.

Ciao. Siso

Anonimo ha detto...

siso, sono marta...mi hai fatto piangere con la poesia su perty...
sei l'unico che riesce a farlo...ale, sono sicura, l'ha gradita e da sù ti guarda e ti manda la forza per essere sempre te stesso e tu ci stai riuscendo...lo vedi che il siso è una persona con la P maiuscola...ora sì che ti riconosco...sei il mio orgoglio più grande...e ricordati che la sorella che non hai mai avuto ti ama di bene...baciottoni martinosi