domenica 20 maggio 2007

Domenikoreana





Ieri e oggi mare.
Ieri sera sono stato in un posto molto bello. The Basement. Un rinomato locale di Sydney per Jazz&Blues. Una serata brillante. Cantava dal vivo un gruppo che ha ripercorso tutti successi anni 70 e 80, i miei preferiti. Dai Jackson 5 a Lionel Richie, dagli Abba alle Supremes. E che Supremes! Tre patatissime con delle voci impressionanti. Quello che mi ha colpito maggiormente però è stato il cantante. Sembrava quello degli Outkast con la voce di Terence Trent d'Arby. Da brividi. E poi la sala, piena di gente da tutto il mondo. Fusion! Anzi, Confusion! Ho ritrovato i miei passetti inventati e le mie figure alla Tony Manero.
Invece stasera che surprise! Torno a casa e ti trovo i miei amici koreani ai fornelli. Cenone. Ovviamente mi hanno invitato a mangiare con loro, e ovviamente ho detto di sì. Ormai abbiamo molte cose in comune, oltre alle puzzette in libertà. Per fortuna questi non sono scoreani come quelli di prima. Le fanno con discrezione. E sono molto simpatici e carini. Quando torno sono contenti, mi chiedono come sto, come è andata la giornata, se ho bisogno di qualche cosa. Che teneroni. Stasera abbiamo mangiato davvero bene. Devo ammettere che se la cavano in cucina.
C'era un po' tanta cipolla e aglio nei condimenti, ma è il loro modo di mangiare. Lo accetto volentieri, solo che se adesso alito davanti al mac lo squaglio.
Lui sulla sinistra è "Jin Po Son" (Jin, per gli amici). Ma io lo chiamo "Picchio", un po' perché è tenero come un passerotto, un po' perché mi ricorda Picchio de Sisti. Lei è "Jeong-lin Lee" (Diane, in inglese). E' una tipetta acculturata, si vede dall'occhiale. Laureata in architettura, è appasionata di lingua francese. Sì, francese. Come jè venuta sta passione non lo so. Però parla bene. Lui sulla destra è "Jong Hoon Hong" (o come lo chiamano tutti, Rick). Per me invece è Litter Tony. Facile intuire perché. La sera a casa ci divertiamo. Una birretta, patatine e salsette varie. Quattro chiacchiere in Italokoreanfrancinglese. Ci capiamo, devo dire. E da stasera anche sul galateo a tavola. Dato che mi sono arreso al fatto che mangiano col risucchio e sbiascicano a bocca aperta, da questa cena ho cambiato punto di vista. Non più nervosismo per i rumori fastidiosissimi a tavola. Calma siso. Ho deciso di seguire i consigli del Dalai Lama: apriti, mettiti nell'altro, empatia (come se ne fossi sprovvisto). Mi sono superato, dando il meglio di me. Sono tornato duenne e ho cominciato a succhiare la minestra e sbiascicare a bocca aperta. Che soddisfazione. E dopo la birra? Rutto libero. Unico neo, la musica R&B koreana in sottofondo. Passare da Marvin Gaye a Orietta Berti di Seul, in sole 24 ore, non è stato facile.

6 commenti:

Bea ha detto...

Sei uno spettacolo Siso! Iniziare la giornata leggendoti è come una dose di energia pura.Sentirti così allegro mi fa capire che stai bene.giuro prima o poi ti rispondo alla mail.spero che questa settimana sia + tranquilla in ufficio...dopo la trasferta in "tedeschia"!!!!un baciotto sisotto

Marta ha detto...

Questa Australia mi piace sempre più...

Stefano ha detto...

Ciao.

Stefano ha detto...

a parte il ciao (è stata una prova del mio nuovo indirizzo), il primo da sinistra è veramente Picchio De Sisti, cmq tanto pe' fa' na cosa nova
aristai a magnà, debbo dire cmq che dalle foto sei in perfetta forma.
Ho impiegato anni e anni per insegnarti l'educazione....devo aver dimenticato di dirti.... che non c'è cosa più bella del "ruttino" di fine pasto .-
ti...fai tu (abbracci, baci, carezze,ecc.ecc.) papà

L'AustraloSisotto ha detto...

A papa' accanna mamma e viette a diverti'.

Marta siddharta,
brescia lasciala li' morta!
E' ora che tu parta,
ti basta la penna,
e un foglio di carta.

Bella giornalistona de noantri!

Invece Bes, porka troien! Te sei ripresan ta i krukken? E dajen!
Senti ma e' gia' uscito il titolo: "AMMAZDA" per una mazda? Se no, proponieglielo un po'...? Certo quante ce n'ho...e chi m'ammazda!

Bea ha detto...

mi sto ammazdando di risate! sei un tajo!!!!